Storia

  • 1958

    1958 BIGLIA inizia la sua attività con la produzione di segatrici e macchine speciali.
  • 1964

    1964 Con la presentazione del modello HRA 65, BIGLIA entra di fatto nella produzione di serie dei primi torni automatici.
  • 1970

    1970 Presentazione del tornio HRA 105/4 con copiatore (tuttora risulta essere in funzione in aziende dedicate alla produzione di grandi serie)
  • 1975

    1975 Il modello HB 70 è il primo tornio dedicato alla lavorazione da barra.
  • 1978

    1978 Il modello B 110 segna l'ingresso di BIGLIA nel mondo della programmazione da PLC e l'inserimento della prima torretta automatica.
  • 1980

    1980 Il tornio B 130 con controllo CNC e primo caricatore robot a portale segna il passaggio dalla programmazione con CNC.
  • 1982

    1982 Il tornio B 131 con guide su barra introduce il concetto di controtesta.
  • 1984

    1984 L'evoluzione del modello (massima versatilità per applicazioni in tutti i settori) rappresenta un nuovo modo di concepire i torni a controllo numerico; con l'introduzione dell'asse inclinato per il carro X, la controtesta e gli utensili motorizzati, tale prodotto diventa di fatto il realizzato da BIGLIA (oltre 1000 esemplari consegnati, di cui alcuni dotati di robot a portale a bordo macchina). Nel 1984 nascono anche altri modelli di notevole diffusione come il quest'ultimo tuttora realizzato per lavorazioni di particolari di grandi diametri o di notevole lunghezza.
  • 1985

    1985 Inizia in BIGLIA la produzione di torni speciali per il settore automobilistico.
  • 1989

    1989 Il modello è un tornio per particolari di piccole dimensioni.
  • 1990

    1990 Il modello è un centro di tornitura innovativo, che nella versione più completa dispone di ben 4 assi contrapposti con due torrette motorizzate e controtesta, ideale per la lavorazione completa da barra di pezzi finiti su un'unica macchina.
  • 1993

    1993 B 200: primo tornio a due mandrini frontali per lavorazione di flangie (disponibile anche con robot a portale) tuttora in produzione. Nello stesso anno viene presentato anche il modello B 42 che affiancherà il B 56 nella linea di centri di tornitura a 4 assi contrapposti.
  • 1994

    1994 Presentazione del modello B 500 con l'introduzione della innovativa torretta interamente realizzata da BIGLIA, ad indexaggio oleodinamico.
  • 1997

    1997 Si raggiunge la massima potenzialità per i centri di tornitura B 501 con l'introduzione dell'asse Y, che di fatto trasforma il tornio in un complesso centro di lavoro in grado di produrre particolari prima ottenibili solo tramite più macchine di diversa tipologia.
  • 1998

    1998 B 301 piccolo tornio da barra e da spezzone, ad alta velocità con torretta BIGLIA ad indexaggio elettrico 0.2 secondi.
  • 2000

    2000 Aggiornamento della linea B 42/B 56, con l'introduzione della serie QUATTRO, che nella configurazione più completa prevede l'asse Y.